Skip to main content

Il tuo carrello:

Close Cart

Esempio e procedura per scegliere la migliore carta da parati

Rinnovare la casa con la migliore carta da parati possibile è una sfida creativa per trasformare e rinnovare gli ambienti. Che tu voglia dare un nuovo look al soggiorno, alla camera da letto o a qualsiasi altra stanza, la carta da parati offre infinite possibilità di personalizzazione. In questo articolo, esploreremo i passaggi fondamentali per scegliere la miglior  carta da parati  e come applicarla correttamente.

Selezionare il Design della Carta da Parati

La scelta del design per ottenere la migliore carta da parati è il primo passo cruciale. Questo processo è spesso istintivo, basato sui gusti personali del cliente. Tuttavia, è importante considerare alcuni aspetti chiave:

  • Stile personale: Riflette il tuo gusto e la tua personalità.
  • Tipo di stanza: Un design può essere più adatto a un soggiorno piuttosto che a una camera da letto.
  • Tendenza e moda: Alcuni disegni possono essere alla moda in un determinato periodo.

Scegliere un design che rispecchi la tua personalità e che sia in linea con le tendenze attuali può dare un tocco moderno e personale alla tua casa.

La nostra azienda propone ai clienti un servizio di rendering gratuito, in questo modo è possibile avere un’anteprima della resa finale. Questo aiuta a capire se il design e l’ambiente si sposano permettendo di selezionare la migliore carta da parati. Vediamo un esempio reale di una richiesta eseguita per una sala riunioni di un ufficio tecnico.

Prove di rendering e fotoinserimento per il cliente

In base alle direttive del cliente abbiamo inserito tinte tenui, essendo una sala riunioni l’idea era quella di trasmettere un senso di tranquillità.

Abbiamo presentato prevalentemente soluzioni in stile floreale e qualche alternativa più elegante. Selezionare la migliore carta da parati non riguarda solo un fattore puramente estetico ma anche le sensazioni che devono essere trasmesse in un determinato ambiente.

Colore e Arredi: L’Importanza dell’Abbinamento per selezionare la carta da parati migliore

I colori della carta da parati devono integrarsi armoniosamente con gli arredi esistenti:

  • Armonia cromatica: I colori devono completarsi con quelli dei mobili e degli accessori.
  • Effetto visivo: I colori influenzano la percezione dello spazio; tonalità chiare possono ampliare visivamente una stanza, mentre colori scuri possono renderla più accogliente.
  • Atmosfera e sensazioni: I colori possono trasmettere diverse emozioni e influenzare l’atmosfera della stanza.

Realizzazione di un colore ad-hoc e del campione su misura

Durante la presentazione il cliente ci ha mostrato 2 elementi che avevano scelto di utilizzare per la sala riunioni, una sedia e un tavolo ricavato da una piastrella effetto marmo.

E’ importante notare che lo scatto inviatoci aveva colori molto alterati rispetto alla realtà, per questo motivo abbiamo lavorato con i committenti seguendo una tabella pantone. Abbiamo realizzato dei campioni ad-hoc andando a variare il colore del disegno, virandolo verso la richiesta cromatica dettata dagli elementi di arredo, per ottenere la migliore carta da parati personalizzata.

Valutare l’Attinenza all’Ambiente

Riassumendo, oltre a colore e design, la carta da parati deve essere adatta all’uso specifico della stanza. Facciamo una considerazione generale al di là dell’ambiente di cui abbiamo parlato fino ad ora:

  • Funzione della stanza: Un bagno o una cucina potrebbero richiedere carte da parati più resistenti all’umidità.
  • Durabilità e manutenzione: Opta per materiali di alta qualità e ad un servizio che non ti vende solo “un anteprima 2D”
  • Sensazioni trasmesse: Per una camera da letto, potresti preferire disegni rilassanti e colori tenui, mentre per un soggiorno puoi osare con disegni vivaci e colori più audaci.

Ogni stanza ha esigenze diverse, e la scelta della migliore carta da parati deve riflettere queste differenze per creare ambienti armoniosi e funzionali.

La posa come elemento fondamentale per ottenere la miglior carta da parati

Questo passaggio è fondamentale quanto la scelta e la progettazione, motivo per cui di seguito indichiamo alcune linee guida che abbiamo seguito per questo progetto ma che possono essere considerate come elementi generali per l’installazione

Preparazione della parete e stesura del primer

Non è un’operazione obbligatoria, spesso i professionisti prediligono eseguire questa fase successivamente a un sopralluogo sul posto, noi la consigliamo soprattutto per pareti in cartongesso o in generale per maggiore sicurezza. La nostra azienda in partnership con ACM vi mostra in foto il primer che abbiamo scelto di adottare in fornitura, può capitare che i posatori preferiscano prodotti alternativi altrettanto validi.

Perchè usare il primer?

  • Igienizza le superfici
  • Previne la comparsa di muffe
  • Indurisce e protegge le pareti
  • Prepara all’applicazione di carte da parati e anche pitture

E’ importante diluire il primer secondo le indicazioni riportate in confezione

Primer per pareti

Unboxing e verifica del contenuto

All’interno di ogni scatole Cartilla troverete:

  • La carta da parati divisa in rolli numerati e imbustati con carta reciclabile
  • La colla in polvere per la posa (solo per il supporto in TNT)
  • La planimetria dove sono indicati i rolli numerati, le superfici di posa e le superfici stampate in abbondo, che dovranno essere rifilate alla fine.

Avvertenze fondamentali per ottenere la migliore carta da parati in posa

E’ molto importante capire che l’azienda vi ha fornito come maggiorazione rispetto alla misura reale della parete un bordo perimetrale di 5 cm, che serve solo come elemento di sicurezza nel caso in cui le pareti non siano perfettamente squadrate e che dovrà essere rifilato alla fine della posa con un cutter ben affilato. Questo accorgimento tecnico serve per essere sicuri di ottenere una resa in posa che rispecchi il rendering e la migliore carta da parati possibile.

Di seguito l’esempio dimensionale:

Segnatura della parete e partenza della posa

No, non siamo impazziti, “segnare la parete” significa prendere i punti di riferimento attraverso i quali andremo a stendere i rotoli sulla stessa, di solito si fanno dei “segnetti” sulla parete con una matita.

Questo concetto sarà specificato meglio nel video di posa, vi riassumiamo per punti i passaggi in modo tecnico:

  1. Misura la larghezza del rotolo (hanno tutti la medesima dimensione).
  2. Dal lato di sinistra segna la misura del rotolo togliendo 3 cm (se la larghezza del nostro rollo è 65 cm, fai un segno a partire dal lato sinistro dopo 62 cm). Sul segno eseguito utilizza una livella laser e traccia una linea tratteggiata in verticale, che sarà il riferimento per la posa del foglio N2 che è quello da cui consigliamo di iniziare l’installazione. Il foglio N1 sarà l’ultimo che installeremo.

Stesura della colla

La carta in TNT (350g/mq) che viene fornita è di elevata qualità, prodotta in Italia, un supporto di pregio che ci aiuta a fornire la miglior carta da parati per interni. La colla viene inserita all’interno della scatola con i rolli. E’ importante miscelarla con la giusta quantità di acqua dedicata alla posa di “parati pesanti”, genericamente sono 5/6 Lt per confezione, ma è sempre necessario guardare bene sull’etichetta, i diversi produttori possono suggerire miscelazioni differenti.

Passaggi per la preparazione:

  • Miscelare bene la colla in modo da evitare la presenza di grumi di grosse dimensioni
  • Stendere la colla con la pennellessa nella parte alta e bassa della parete
  • Stendere con il rullo la colla sulla parete nella zona di posa
  • Stendere la colla man mano che dovranno essere posizionati i rolli, evitare di applicare la colla sull’intera parete e partire con la posa. E’ necessario mettere la colla a ridosso della stesura del rollo.

Applicazione e accostamento dei fogli

Dopo aver segnato la parete e steso la colla posiamo il foglio N2 per primo, è importante lasciare un margine di qualche centimetro oltre il soffitto (come si vede nel filmato), ricordiamo che la carta è stata fornita con un margine stampato di sicurezza.

  • Verificare che il foglio sia sceso lungo la linea che abbiamo segnato con la livella laser
  • Verificare di aver fatto aderire bene la carta alla parete e tolto eventuali bolle d’aria con la spatole (durante la posa può capitare che rimangano piccole bolle d’aria che spariranno entro un paio di giorni)

Posa dei fogli successivi:

  • Lasciare lo stesso margine in alto lasciato per il primo foglio
  • Cercare di accostare da subito bene il disegno, la colla non solidifica immediatamente e consente di muovere il foglio per fare combaciare il disegno.
  • Pareggiare i fogli con le spatole in plastica per tappezziere per evitare che rimangano bolle d’aria.
  • Pulire con un panno umido la fuoriuscita di colla tra le giunture in modo rapido e facendo attenzione a non lasciare residui.

Tutti questi accorgimenti sono fondamentali per ottenere la migliore carta da parati in posa.

Chiusura della posa e taglio della carta in eccesso

Se avete fatto un buon lavoro sarà necessario rifilare la carta in eccesso, questa operazione può anche essere fatta durante l’installazione della carta.

Abbiamo cercato di mettere in evidenza le basi per montare la migliore carta da parati in TNT, è fondamentale seguire sempre i seguenti principi:

  • Verificare che la carta sia corretta e che gli accostamenti dei rolli siano precisi, lo potete fare stendendo i fogli a terra. Una volta incollata alla parete non è più possibile richiedere nessuna tipologia di intervento all’azienda per problematiche di coincidenza del disegno.
  • Avere un fondo ben rasato (liscio senza grumi) e dare una prima mano di Primer diluendolo come da indicazioni in confezione.
  • Seguire i passaggi indicati per la posa, consigliamo di contattare un professionista per tutte le persone non abituate a lavori manuali di “fai da te”
  • L’azienda è a disposizione per ogni chiarimento o informazione via mail, chat, telefono.

Abbiamo ottenuto la miglior carta da parati?

In questo caso probabilmente si, crediamo di aver ottenuto la migliore carta da parati possibile. Siamo riusciti a soddisfare le aspettative del cliente, a studiare con lui i colori e le cromie grazie ad una collaborazione veloce e alle informazioni precise e puntuali da parte del committente.