fbpx

Cercate qualcosa di diverso, di audace ed estroso per arredare il vostro bagno? Perché non utilizzare la carta da parati? Ecco come scegliere quella più adatta per il bagno. 

Oggi, grazie alle nuove tecnologie di produzione, è possibile vestire le pareti del bagno con la carta da parati. Tante, infatti, sono le collezioni di tappezzerie che possono essere utilizzate all’interno di questo ambiente. Ma come fare a scegliere quella giusta? 

Leggete l’articolo per scoprire quale carta da parati per il bagno scegliere. 

piccolo bagno con foglie in tonalità rosa 

CARTE DA PARATI PER IL BAGNO: le caratteristiche 

Se volete modificare l’aspetto del vostro bagno ma siete stufi delle vecchie mattonelle, è possibile optare per la carta da paratiGrazie all’utilizzo di materiali innovativi, le aziende riescono a creare delle tappezzerie adatte proprio per il bagno. 

In commercio, è possibile trovare delle carte a prova d’acqua esteticamente molto piacevoli, che vestono il bagno di un fascino unico. Infatti, questa tipologia di carta da parati, deve avere delle specifiche tecniche affinché possa essere applicata, senza preoccupazione, all’interno di camere umide e piene di vapore. 

grande vasca e tavolino con rivista

Tra le varie caratteristiche che non devono assolutamente mancare nella carta da parati per il bagno vi sono: 

  • l’impermeabilità; 
  • la facilità di pulitura; 
  • la resistenza. 

Infatti, il bagno è la stanza della casa più soggetta a sbalzi termici, a condensa, a sporco e a possibili strappi. Quindi, proprio per questo, è necessario sceglierla con maggiore cura. In fase di scelta, è necessario che la carta da parati per il bagno sia vinilica. 

bagno con vasca e grande finestra 

Questa è costituita da: 

  • uno strato di carta o di tessuto non tessuto; 
  • uno in pvc (vinile) 

 E’ proprio quest’ultimo a rendere la carta da parati: 

  • impermeabile; 
  • lavabile; 
  • ignifuga; 
  • resistente e duratura. 

bagno con carta da parati floreale

Infatti, sono proprio le nuove tecnologie a far sì che questa tipologia di tappezzeria sia inattaccabile da batteri e da muffe. Ed inoltre, risulta molto facile applicarla grazie proprio ad un collante specifico a base di poliuretano con caratteristiche di idrorepellenza e fungicida. 

Oltre a quella vinilica, è possibile optare per la carta da parati in fibra di vetro. Questa, infatti, è più resistente all’acqua proprio perché è ricavata dal vetro. Una volta applicata sulla parete, è possibile anche dipingerla come se fosse un muro tradizionale. 

specchio rotondo da bagno con carta da parati grigia

La carta da parati in fibra di vetro è formata da 4 strati: 

  • il primo isolante che viene applicato tra la parete e fibra di vetro; 
  • il secondo adesivo utile ad incollare la fibra di vetro; 
  • il terzo puramente decorativo, la vera e propria carta da parati;
  • l’ultimo strato detto ‘di finitura’ resistente all’acqua. 

tappezzeria box doccia

Prima di acquistare le carte da parati per il bagno, è necessario valutare se: 

  • la stanza sia adeguatamente ventilata con una finestra o con un aeratore; 
  • se l’ambiente non è molto ampio, preferite carte dallo sfondo chiaro con piccoli disegni; 
  • abbinarla anche a porzioni di muro, dipinte con altri materiali o rivestiti con legno o piastrelle. 

carta da parati nature con sanitari bianchi

CARTE DA PARATI PER IL BAGNO: i pattern 

Come avviene per le altre camere, anche per il bagno, è opportuno scegliere quella che si abbini al design della casa. 

Fortunatamente, in commercio, sono tantissime le varianti di colore, rifiniture ed effetti. In questo modo è possibile ricreare delle stanze uniche e ricercate. 

cielo stellato e mattonelle bianche

Ecco quelle più utilizzate: 

  • carta ad effetto piastrelle per chi non rinuncia alla bellezza delle cementine e dei mosaici. Infatti, questa tipologia ricrea proprio l’effetto originale ma con il vantaggio di essere molto più resistente e di poter essere cambiate ogni volta che si vuole senza troppa fatica; 
  • carta ad effetto cemento è ideale per gli amanti di un design moderno dall’aspetto vintage e retrò. Infatti, è uno dei pochi a detenere il fascino senza tempo regalando una sensazione di accoglienza; 
  • carta con effetto legno utilizzata proprio in sostituzione al legno, materiale molto delicato e poco consono ad essere utilizzato all’interno del bagno. Grazie a questa tipologia, tutto il calore del legno può essere portato anche in questa stanza dove l’umidità la fa da padrone. Tante la vastissima gamma di possibilità decorative. Dalle più chiare alle più scure e particolari, tutte molto affascinati e uniche; 

grande vasca con carta da parati nature

  • carta ad effetto pietra, come marmi pregiati e pietre rustiche per bagni eleganti. E’ adatto soprattutto per chi non vuole rinunciare ad avere un bagno raffinato senza spendere una grossa cifra; 
  • carta ad effetto tridimensionale per un’atmosfera molto suggestiva e particolare. Da utilizzare soprattutto in spazi piccoli o molto grandi. Infatti, questa tipologia conferisce una sensazione unica, di apertura e di ampiezza; 
  • carta con motivi geometrici per bagni moderni. Infatti, queste si caratterizzano per le bellissime linee geometriche pulite e per i motivi optical; 
  • carta dal motivo natura adatta a chi vuole portare il verde all’interno di uno spazio chiuso. Infatti, le pareti del bagno di vestono con piante, fiori, animali e paesaggi sensazionali che favoriscono il relax. 

carte da parati con cagnolini 

CARTA DA PARATI PER IL BAGNO: 5 motivi per sceglierla 

 Ecco i 5 motivi per scegliere e installare la carta da parati per il bagno:

  • resiste all’umidità. Infatti, è necessario, in fase di scelta della tappezzeria, che questa sia adatta per ambienti umidi dove il vapore acqueo e condensa si forma maggiormente. Quindi, utilizzando un prodotto adatto all’umidità questa tipologia di problemi non intaccherà la bellezza del bagno; 
  • è possibile abbinarla ai rivestimenti. Infatti, grazie alle tante tipologie di illustrazioni in commercio, è facile abbinare la carta alle piastrelle e ai pavimenti; 

sala da bagno con grande vasca

  • è possibile utilizzarla su diverse superfici. Infatti, potete dedicare un’intera parete, o una singola parte di essa. Una bella idea è applicarla all’interno del box doccia; 
  • aumenta lo spazio percepito creando un effetto davvero spettacolare. Infatti, scegliendo una tappezzeria ad effetto profondità, è possibile ricreare delle finte finestre, soprattutto in bagni sprovvisti di punti luce naturale; 
  • è una scelta audace e coraggiosa. Infatti, non è per tutti ma solo per chi ha carattere e creatività da vendere.

bagno piccolo con cactus