fbpx

frames venere carta da parati modernaLa carta da parati non necessariamente essere in contrasto con le immagini sulle pareti, con i quadri, i poster e con le fotografie. Al contrario, la combinazione di diversi gli elementi può diventare un’ulteriore occasione per personalizzare la parete, renderla più dinamica e caratteristica. L’obiettivo principale, però, è quello di rispettare un senso di armonia e di continuità e di evitare un effetto troppo affollato e sgradevole alla vista.

Per decorare le pareti si possono scegliere poster, stampe d’arte, fotografie, acquerelli, stampe su tela, dipinti e collage. Tutte le tipologie di decorazioni da muro devono avere sempre un denominatore comune, il più semplice: devono riflettere i gusti personali del padrone di casa. Le persone appendono alle pareti i propri interessi, le proprie idee e i propri viaggi per esprimere pensieri, opinioni ed emozioni.

Ma come coniugare al meglio la carta da parati con le cornici alle pareti?

Carta da parati e stampe, quadri e cornici di ogni tipo possono diventare l’abbinamento perfetto purché non venga mai meno l’equilibrio e il buon gusto. Per il resto, data la vasta scelta dei motivi e i design della carta da parati disponibili, non esistono regole standard.

Ci sono però alcune linee guida che possono aiutare a creare una parete equilibrata e armoniosa. Senza questi elementi, l’occhio potrebbe essere sopraffatto e il risultato potrebbe non essere quello sperato.

  • Non ha molto senso coprire l’intera carta da parati con dipinti, con le stampe e con le cornici: la parete non verrebbe esaltata e, allo stesso modo, non risalteranno le immagini e i soggetti che avete scelto. Al contrario, emergerà un senso di caos che allontana lo sguardo dal vostro progetto originale
  • Se la carta da parati riveste una parete che affianca una scalinata, allora sì, in questo caso abbondare con cornici, con quadri e con dipinti può rivelarsi una scelta di grande impatto estetico: le pareti diventeranno una sorta di galleria d’arte, con uno stile e con un fascino senza tempo 

Tipologie di carta da parati e immagini 

Esistono due opzioni principali per scegliere un mix equilibrato di carta da parati e di immagini:

  • scegliere un tema comune
  • contrapporre le pareti e le immagini in modo innovativo

Per esempio, si può scegliere di far riflettere nelle immagini il motivo della carta da parati, oppure si può optare per una semplice connessione con il tema del modello di carta da parati scelto.

Per esempio, le carte da parati in stile retrò con motivi grafici o geometrici insoliti sono perfette per creare uno sfondo elegante con stelle, prodotti di design, auto d’epoca o manifesti cinematografici.

Il colore della carta da parati e delle immagini

I colori della carta da parati devono fare da contrasto o corrispondere a quelli delle immagini da incorniciare? Questa è la prima domanda che ci si pone quando si decide di abbinare delle cornici alla carta da parati.

Una soluzione semplice e basica è quella di scegliere immagini in bianco e nero, che funzionano con quasi tutti i motivi di carta da parati. In base al colore della carta da parati, il connubio bianco e nero può rivelarsi la scelta più giusta anche per le cornici, dal momento che crea una connessione che può essere abbinata oppure in contrasto.

In particolare, le cornici in metallo pregiato, come quelle in oro, in argento, in bronzo o in alluminio, sono adatte al contrasto, dal momento che facilitano una transizione morbida tra i diversi motivi e i colori delle immagini.

In genere il motivo della carta da parati e le immagini hanno in comune uno o più colori identici e anche se il modello viene interrotto dall’immagine, c’è sempre un tema ricorrente che collega gli elementi. Questo effetto si può facilmente ottenere utilizzando cornici dello stesso colore e della stessa tonalità della carta da parati. Per esempio, se il grigio è il colore dominante nel disegno, anche le cornici dovranno essere dello stesso colore.

Immagini: grandi o piccole?

La carta da parati e le immagini non devono mai influenzarsi in modo negativo l’una con l’altra: entrambe devono risultare piacevoli alla vista e inserite in un unico disegno stilistico. I fattori principali da tenere in considerazione in questo caso sono:

  • le dimensioni
  • il numero di immagini
  • il numero di cornici
  • i materiali delle cornici

Poster, disegni, stampe, acquerelli e fotografie sono in genere incorniciati e protetti da vetro o plexiglas, ma in termini di cornici moderne, il legno, la plastica e l’alluminio sono le scelte più comuni. Per gli appassionati di cornici barocche e antiche è invece possibile pescare tra una vasta scelta di modelli originali e in grande stile.

I dipinti ad olio e quelli acrilici, così come le stampe fotografiche e le stampe d’arte montate su cornici, regalano all’ambiente un tocco molto moderno.

Per organizzare al meglio le immagini in base al numero e alla cornice bisogna considerare la grandezza delle immagini.

Immagini di piccolo formato

Le immagini di piccolo formato possono essere sistemate in gruppo e in genere trovano posto centralmente sulla parete. Per l’allineamento si può utilizzare un mobile oppure una mensola alta o bassa. Se non sono presenti mobili nella zona in questione, potete anche prendere come riferimento il centro della parete.

Se immagini sono disposte in gruppi è molto importante che la struttura sia chiara dal punto di vista visivo. Questo significa che le immagini possono essere disposte

  • in linea retta una accanto all’altra
  • una sotto l’altra
  • leggermente disallineate

Assicuratevi sempre che la distanza tra le immagini sia sempre uguale. In alternativa, un’altra opzione potrebbe essere quella di disporre le immagini in un gruppo che dà vita a una forma geometrica immaginaria, per esempio un quadrato, un rettangolo, ma anche un cerchio o una diagonale. Sistemate un paio di elementi estranei al contesto in alto, in basso, a destra o a sinistra del gruppo per fare in modo di creare ulteriore interesse.

Questo tipo di disposizione funziona molto bene sia per le immagini dentro a una cornice, ma anche per le immagini non incorniciate. Se le immagini sono incorniciate, cercate di capire prima se volete che i colori corrispondano o che si allontanino da quelli della carta da parati. Le cornici possono essere dello stesso materiale e formato, ma potete anche mescolare i formati e i materiali seguendo i vostri gusti.

Le immagini di piccole dimensioni possono essere combinate tra loro per creare una sorta di motivo più grande – e in questo caso sarà sufficiente aggiungerle a una cornice più grande. La soluzione può armonizzarsi oppure contrastare con i colori e con i motivi della carta da parati.