fbpx

Siete affascinati dai colori sgargianti? Amate arredare i vostri spazi con le tinte opulenti gold? Perché non farlo con la carta da parati color oro? Ecco tutti i consigli utili 

C’è chi odia e chi, invece, non può fare a meno del colore oro. Anche se è una tonalità un po’ impegnativa proprio per la sua vistosità e la sua particolarità, è importante scegliere di utilizzarla con parsimonia e con eleganza per evitare di creare un ambiente kitch. Infatti, utilizzare la carta da parati oro può essere una valida alternativa alla classica pittura. Ma come farlo senza cadere nel “pacchiano”? 

Leggete l’articolo e scoprite come utilizzare la carta da parati oro in maniera ottimale all’interno dei vostri spazi. 

cuscino grigio con telefono e oarete oro

CARTA DA PARATI ORO: consigli utili 

Il color oro è da sempre considerato la nuances del lusso. E’ associato alla luce del Sole e ne trasmette tutto il calore e la vitalità. Oltre che ad indicare i simboli sacri per le antiche civiltà. Infatti, rappresenta uno degli elementi cromatici più apprezzati per arredare la propria casa. 

Gli interior designer ne fanno un uso spassionato proprio per vestire le pareti e rendere qualsiasi ambiente unico e particolare. Non solo, quindi, in case lussuose ma anche in appartamenti moderni. 

lavello in ceramica e pietra con specchio in oro

Occorre comunque fare attenzione al suo utilizzo. Infatti, è opportuno: 

  • non esagerare; 
  • creare sempre un equilibrio con il design presente all’interno degli spazi. 

Quindi, per creare un ambiente elegante ed esaltare gli arredi, cercate sempre di dosare l’uso dell’oro.

divano verde con carta da parati oro

Decidere di utilizzare la carta oro può essere un’opportunità per dare agli spazi: 

  • luminosità; 
  • fascino; 
  • opulenza. 

Tra le varie tappezzerie oro presenti in commercio, è possibile imbattersi in carte: 

  • a tinta unita; 
  • con più colori in combinazione all’oro. 

Quest’ultime, infatti, sono quelle più utilizzate proprio perché risultano essere più facili da inserire all’interno degli spazi. 

tavolo in legno con sedie grigie

Per quanto riguarda, invece, i pattern utilizzati per la carta da parati oro, sicuramente quelli maggiormente richiesti sono: 

  • foglie; 
  • fiori; 
  • damaschi; 
  • righe; 
  • pois. 

Inoltre, proprio per la loro bellezza, è possibile avere delle carte che abbiano al loro interno solo un piccolo richiamo in oro. Queste, sicuramente, sono molto in eleganti e raffinate proprio perché risultano essere super minimal, perfette per ambienti meno sfarzosi.

Infatti, ad esempio, per le camere dei bambini o le nursery, vengono utilizzate carte con sfondo chiaro e piccoli pois in oro. L’effetto è molto gradevole e, soprattutto, poco pacchiano. 

ingresso con poltroncine bianche e lumi bianchi

Un’idea molto utile e sicuramente meno appariscente, che tende più ad uno stile classico, è quella di abbinare la carta da parati oro con altre tipologie di colori. Infatti, molto spesso questa nuance è utilizzata in combinazione alle tonalità che riproducono i metalli e le pietre preziose. 

Quindi, via libera alla palette del: 

  • argento; 
  • madreperla; 
  • rame; 
  • smeraldo; 
  • rubino. 

bagno in stile barocco con lavello in marmo

 Oltre che alle finiture metalliche, è possibile combinare l’oro con altre nuances, come:

  • bianco; 
  • il grigio chiaro; 
  • il rosa; 
  • l’azzurro; 
  • il blu; 
  • il turchese; 
  • il cipria; 
  • il nero; 
  • il petrolio. 

grande finestra con due poltrone in tessuto nere

Quindi, al contrario di quanto si possa immaginare, la carta da parati oro sta bene con molti colori, sempre se questa viene utilizzata in maniera rigorosa e mai eccessiva.

Altro consiglio da non sottovalutare è la combinazione tra oro e l’effetto floreale. Un mix molto in voga e, soprattutto, elegante.

Quindi, utilizzate: 

  • fiori piccoli per ambienti ristretti; 
  • grandi fiori per ampi spazi. 

cuscino grigio con telefono e oarete oro

Occhio, ovviamente, alla luminosità degli ambienti. Infatti, è consigliabile scegliere: 

  • carte da parati a tinta oro per spazi ampi e ben luminosi. Questa tonalità, infatti, riflette la luce naturale del sole e consente di ampliare, ancora di più, la stanza. Luminosità e color oro vanno di pari passo; 
  • tappezzerie con piccoli richiami in oro per stanze piccole e buie. Se non utilizzaste questo accorgimento, si rischierebbe di creare un ambiente cupo. 

Quindi, bisogna fare sempre attenzione alla tipologia di appartamento che si vuole arredare con l’oro. 

vasi in ceramica opaca grigia con fiori

 

Inoltre, è possibile applicare la carta oro: 

  • su una singola parete; 
  • su di una parte di essa, per esaltarne determinate caratteristiche come colonne o nicchie. 

E’ sconsigliato applicare la tappezzeria oro su tutta la metratura della stanza. Si otterrebbe un bruttissimo effetto. 

 

vasi colorati con parete damascata

Poiché il color oro ricorda molto lo stile barocco, se opportunamente inserito, può arredare anche spazi più moderni e minimal. Infatti, per inserire una gold wallpaper e creare un ambiente perfetto è importante porre attenzione sempre a: 

  • buon gusto; 
  • attenzione ai dettagli. 

poltroncina in tessuto chiaro con cuscino verde

L’oro, infatti, a differenza di altri colori, deve essere utilizzato con parsimonia e in maniera opportuna, senza mai strafare. Infatti, se impiegato con una giusta dose, regala agli ambienti una bellissima sensazione di: 

  • piacere; 
  • prosperità; 
  • benessere. 

camera da letto con parete oro con cuscini bianchi

Quindi, potete inserire la carta da parati oro anche in ambienti: 

  • minimal in aggiunta al bianco; 
  • dallo stile scandinavo con colori chiari e pastello; 
  • contemporanei, soprattutto in combinazione al nero; 
  • industrial se abbinato a tonalità grigio scuro; 
  • design classico con le tonalità e finiture del legno.

Infine, utilizzate sempre: 

  • tappezzerie con sfondo chiaro se le camere sono piccole; 
  • carte scure per ambienti grandi. 

vaso in vetro con luce e tavolino nero 

CARTA DA PARATI ORO: come utilizzarla nelle varie stanze 

Ogni tipologia di parete della casa è perfetta per vestirsi dell’allure oro. Infatti, grazie alla sua nuance, questo colore, se ben inserito, riesce a scaldare gli interni, sottolineando e facendo emergere il vero design di ogni spazio. 

Ecco qualche idea su come arredare la casa con la carta da parati oro. 

carta da parati con foglie oro con poltroncina bianca

 

  • CAMERA DA LETTO 

In questa parte della casa, è possibile inserire la carta da parati color oro sempre con molta parsimonia, facendo sempre attenzione a rispettare il design complessivo della stanza. 

Quindi, è consigliabile optare per: 

  • carte molto semplici se lo stile quello minimal ma ricercato; 
  • tappezzerie con richiami damascati per lo stile più classico. 

camera con parete oro con lume grigio chiaro

 

Inoltre, abbinare i complementi d’arredo e la tappezzeria all’oro delle pareti può essere una bellissima idea. In questo modo, si ha un filo conduttore e un’armonia perfetta. Ovviamente, poiché si tratta di una zona in cui deve sempre conciliare il relax e il sonno, utilizziamo il gold in maniera sempre super easy, senza mai esagerare. 

 

Per chi vuole dare un tocco glam alla camera da letto, basterà utilizzare qualche richiamo a finiture metalliche o al color nero. Oppure utilizzare carte da parati a righe o a pois. 

 

letto in ferro battuto con cuscini grigi e comodino in legno grigio

 

 

 

  • CUCINA 

In cucina, la carta da parati color oro trova ampio spazio. Questo perché, solitamente, è una stanza con molta luce naturale, quindi risulta più facile utilizzarla per vestire una parete. Oppure, per spezzare la monotonia di cucine troppo 

 

minimal, può essere tranquillamente utilizzata come paraschizzi, purché sia in vinile. Questo conferirà più brillantezza e importanza all’ambiente. 

Ed inoltre, optate per accessori e stoviglie dalle nuances oro per avere un richiamo con la tappezzeria. 

Un’idea molto creativa è quella di utilizzare carte con illustrazioni che richiamano: 

  • la natura, come foglie e fiori; 
  • utensili della cucina, quindi piatti, bicchieri, pentole e stoviglie; 
  • cibo. 

Oppure, optare per tappezzeria a righe. Soprattutto se il design della stanza è moderno, caratterizzato dai colori chiari. In questo modo, avrete un ambiente con uno stile molto luminoso e con linee innovative.

carta da parati a righe con vasetti in vetro 

  • SOGGIORNO 

Nel living, la carta oro fa ricordare le opulenze e le ricchezze del novecento. Infatti, nei tempi scorsi era proprio in questa stanza che la borghesia dedicava tutta la ricchezza proprio perché rappresentava lo spazio dove si organizzavano banchetti e balli. 

Quindi, il salotto diventa un luogo dove la tappezzeria oro veste le pareti con estrema eleganza, conferendo tantissima luminosità. Grazie anche ad abbinamenti con altri materiali e complementi d’arredo come grandi divani dalle tonalità chiare e lampadari in vetro. 

Se sapientemente utilizzato, il color oro può arredare sia spazi moderni che classici. 

poltrona in animalier con cuscini crema e marrone 

  • BAGNO 

E qui che la carta da parati oro acquista estrosità con un tocco eclettico. Infatti, nel bagno può indicare sia il lusso più sfrenato ma anche semplicità unica. Questo è possibile creando un’armonia con tutti gli altri elementi d’arredo presenti all’interno dell’ambiente. 

Grazie alla purezza e al candore della ceramica bianca o del marmo, l’oro viene esaltato conferendo luminosità e, al tempo stesso, leggerezza. 

Ideale è l’abbinamento della carta da parati oro con mosaici dalle tonalità del turchese e dell’azzurro.

bagno chiaro con carta da parati oro